Anche Amazon fa shopping e compra una società sanitaria

Amazon non ha bisogno di presentazioni, lo conosciamo e tutti noi abbiamo usufruii dei suoi servizi che siano essi semplici acquisti sul marketplace al vedere un film su Amazon Video.

In meno di vent’anni è diventato un colosso mondiale e Jeff Bezos il suo fondatore, uno degli uomini più ricchi al mondo. Ne ha fatta di strada dal semplice e-commerce di un tempo a un’azienda di commercio che opera a caratteri mondiali, e che tra store fisici e altre scommesse non smette di stupire.

L’ultimo investimento di Amazon è stato l’acquisto di ONE MEDICAL, un servizio “human -centered, technology powered” specializzato per l’assistenza medica delle persone. La Technology-powered è fortemente incentrata sulla tecnologia come strumento per superare barriere e abbattere le difficoltà del sistema di assistenza attuale americano.

L’acquisto è stato di 3,9miliardi di dollari americani pagati rigorosamente in contanti ed è la prima acquisizione ad opera di Andy Jassy, il successore di Jeff Bezos alla guida del colosso Amazon.

Il servizio sanitario americano è diverso dal nostro e in America per beneficiare delle cure mediche è necessario essere in possesso di un’assicurazione sanitaria. OneMedical di Amazon invece sembrerebbe essere libero a chiunque con una rete di 180 uffici medici sparsi in 25 stati americani e che lavora con più di 8.000 aziende per la fornitura di benefit sanitari ai dipendenti. Ma la vera novità non è tanto la visita medica in presenza quanto la possibilità di essere visitati virtualmente online.

La vice Presidente Amazon Neil Lindsay responsabile del Health Services è soddisfatta del suo operato anche perché investire sulla telemedicina va a limitare una serie di inconvenevoli: “Prenotare un appuntamento, aspettare settimane o addirittura mesi per essere visti, prendersi una pausa dal lavoro, guidare in una clinica, trovare un parcheggio, aspettare in sala d’attesa e poi in sala d’esame per quelli che troppo spesso sono pochi minuti frettolosi con un medico, quindi fare un altro viaggio in farmacia: vediamo molte opportunità sia per migliorare la qualità dell’esperienza che per restituire alle persone tempo prezioso delle loro giornate”. La telemedicina aiuterebbe a limitare questi disagi.

da | Lug 24, 2022

Articoli recenti

Offerta formativa

L'INNOVATIVA ED EFFICACE METODOLOGIA DIDATTICA DELLA DIGITAL SCHOOL DI ECAMPUS PREVEDE

INSEGNAMENTI FULL-ONLINE
con materiali sempre disponibili

INSEGNAMENTI VIA WEBINAR
su argomenti specifici (formula weekend)

WORKSHOP IN PRESENZA
esperienze concrete e laboratori pratici (opzionali)

TUTORSHIP
supporto allo studio e alla crescita professionale

TIROCINIO FORMATIVO
in aziende selezionate e convenzionate