SEO copywriting: che cos’è e perché è importante?

Se avete bisogno che il vostro sito o la vostra pagina compaia tra i primi risultati su Google, il SEO copywriting può esservi d’aiuto. Il SEO copywriting, infatti, è una forma di copywriting esclusivamente per il web ed è uno dei modi per attrarre traffico organico verso un sito. Consiste nella scrittura di contenuti che contengono determinate keyword e che siano comprensibili ai suoi due target: le persone e i motori di ricerca.

SEO copywriting: che cos’è

Innanzitutto, analizziamo le due parole che compongono questa attività.

Per copywriting si intende l’attività di scrittura di testi nel settore del marketing che ha l’obiettivo di catturare l’attenzione del target prescelto e motivarlo abbastanza perché compia un’azione.

SEO invece sta Search Engine Optimisation, cioè il processo di ottimizzazione di una pagina web. L’obiettivo della SEO è di far comparire un sito tra i primi posti nella pagina dei risultati di ricerca (SERP) in corrispondenza di alcune specifiche keyword (cioè le parole usate da un utente quando fa una ricerca su Google). Scrivere in ottica SEO quindi significa scrivere contenuti che siano comprensibili dalle persone e dai motori di ricerca come Google con l’obiettivo di aumentare il traffico organico verso un sito. È un esercizio che richiede equilibrio: il testo deve risultare naturale, non robotico, ma allo stesso tempo deve contenere abbastanza keyword per essere intercettato il più possibile da Google. Come raggiungere questo equilibrio?

Come scrivere in ottica SEO

Come abbiamo visto, l’obiettivo del SEO copywriting è di generare traffico organico verso un sito. Il punto di partenza quindi è svolgere una ricerca keyword: sarebbe inutile creare contenuti per una parola chiave che non viene mai cercata. Una volta selezionate le keyword, si può procedere alla scrittura del testo e infine all’ottimizzazione della pagina.

Keyword

Le parole chiave da prendere in considerazione devono avere un volume abbastanza alto di ricerca mensile e allo stesso tempo non devono avere troppa competizione. La competizione è un elemento molto importante: più è alta, più ci sono siti che le utilizzano già, più la loro posizione nella SERP è alta, meno è probabile che il vostro nuovo sito riesca a superarle. I principali tool di ricerca keyword sono SEMrush, Answer the Public, Serpstat, Google Keyword Planner e SeoZoom.

È ora di scrivere

Una volta individuate le keyword, è ora di scrivere. Che sia l’articolo di un blog o una landing page, il contenuto dovrebbe includere le keyword scelte in modo naturale e il testo deve rispondere alle esigenze e domande dell’utente. Evitate quindi il cosiddetto keyword stuffing, cioè la ripetizione compulsiva e senza senso delle keyword: oltre a produrre un contenuto illeggibile, i motori di ricerca lo percepiscono come spam e penalizzano i siti che lo utilizzano.

Ottimizzare la pagina

Una volta scritto il contenuto, bisogna ottimizzare la pagina web:

  • è buona pratica inserire una delle keyword come Title della pagina
  • i paragrafi dovrebbero avere un titolo contrassegnato con il tag <H>. Anche qui si possono utilizzare le keyword scelte ma sempre in modo naturale. È consigliato usare <H1> solo una volta per pagina. Il tag <H1> è il più rilevante in assoluto, <H2> è più rilevante di <H3> e così via
  • i metadata. La meta descrizione è il testo che compare nel box sotto il titolo di una pagina nella SERP ed è una sorta di “anticipazione” del contenuto che si trova in quella pagina. Se la si lascia vuota Google la compilerà automaticamente ma è bene sfruttarla inserendovi le keyword
  • inserire link interni e esterni. I link interni contribuiscono a mantenere un utente sul proprio sito il più a lungo possibile. I link esterni vanno inseriti se forniscono un valore aggiunto, per esempio studi, ricerche o siti utili
  • personalizzare l’URL della pagina per trasmettere subito di quale argomento si sta parlando. Esistono plugin come Yoast SEO che permettono di modificarlo facilmente.

Quando si vedono i risultati?

Una volta che il testo è pronto non resta che pubblicarlo. E i risultati? Quanto ci mettono ad arrivare? La risposta è… un po’! I risultati derivati dal SEO copywriting richiedono pazienza, purtroppo non sono immediati e possono richiedere anche tre o quattro mesi. Nel frattempo, per far aumentare il traffico, è utile adottare una strategia di content marketing. Per esempio, basta condividere il link alla pagina web sui propri canali di social media come Facebook e Instagram, oppure se si ha una newsletter basta includere il link.

Per approfondire

Volete approfondire il SEO copywriting? La Digital School offre corsi di SEO e SEO copywriting all’interno del master Digital Marketing Specialist e il corso di specializzazione SEO Specialist.

L'INNOVATIVA ED EFFICACE METODOLOGIA DIDATTICA DELLA DIGITAL SCHOOL DI ECAMPUS PREVEDE

INSEGNAMENTI FULL-ONLINE
con materiali sempre disponibili

INSEGNAMENTI VIA WEBINAR
su argomenti specifici (formula weekend)

WORKSHOP IN PRESENZA
esperienze concrete e laboratori pratici (opzionali)

TUTORSHIP
supporto allo studio e alla crescita professionale

TIROCINIO FORMATIVO
in aziende selezionate e convenzionate