Come cambierà il web nel 2023

Siamo quasi arrivati al termine del 2022 e, come ogni anno, gli esperti stanno già cercando di capire quali saranno le sorti de web nel 2023.

Nonostante l’analisi risulti abbastanza difficile, data la continua evoluzione e l’imprevedibilità dell’ambiente digitale, possiamo già cominciare a intravedere in grandi linee i trend che caratterizzeranno i social e il web nel 2023.

Scopriamoli insieme con alcune delle previsioni ipotizzate da Talkwalker!

Stop ai cookie sul web nel 2023

In primo luogo, in accordo con la maggior parte degli analisti, si potrebbe affermare che l’era dei cookie sta per finire.

Cosa significa?

Sempre più utenti cominciano a comprendere l’importanza della propria privacy online e, di conseguenza, sono molto più attenti e informati rispetto a come vengono utilizzati i propri dati. A seguito di un diffuso malcontento degli utenti, che vogliono avere delle certezze concrete riguardo a chi effettivamente gestisce le loro informazioni, le aziende si stanno già da tempo attrezzando per evitare di utilizzare cookie di terze parti, in favore di soluzioni alternative più rispettose della privacy dei clienti.

Esse dovranno, quindi, impegnarsi per acquisire informazioni di prima mano e, cosa più difficile, imparare a servirsi di tool meno invasivi rispetto al tanto amato Google Analytics. Quest’ultimo, infatti, non è ancora pronto ad adattarsi alle norme del GDPR e, nel frattempo, le aziende europee dovranno ricorrere ad altre strategie per la raccolta dei dati.

Si stima, perciò, che una soluzione molto gettonata sarà il social media listening a cui seguirà un utilizzo sempre più frequente di tool per il monitoraggio di interessi, comportamenti e stili di vita sui social.

Il trionfo della verità e della trasparenza

Soprattutto negli ultimi anni, gli utenti hanno imparato a prendere le distanze da alcune notizie diffuse sui social.

Il fatto di essere diventati sempre più coscienti del fenomeno del Deep Fake costringe le aziende a diffondere contenuti veritieri e trasparenti. Effettivamente, in caso contrario, la brand reputation potrebbe crollare da un momento all’altro.

Le imprese, sui social, dovranno quindi prediligere la chiarezza e la trasparenza, preoccupandosi delle esigenze del proprio pubblico in relazione ai temi della sicurezza e dell’autenticità dei contenuti.

La decentralizzazione dei social network

Un’altra interessante novità del web nel 2023 è quella che riguarda i social network decentralizzati. Questa deriva soprattutto dalla necessità degli utenti di avere maggiore privacy e controllo della propria esperienza vissuta sui social.

Con la decentralizzazione, e quindi con un’esecuzione della rete su base peer-to-peer in cui il potere è distribuito tra più server e/o punti di comando, gli utenti dei social potranno beneficiare di un “luogo” in cui poter interagire esclusivamente con le persone che condividono gli stessi interessi in modo molto più spontaneo e naturale.

Questa sarà una soluzione che verrà sempre più apprezzata dagli “abitanti” dei social, come dimostra il successo di cui sta godendo BeReal.

Multisensorialità sui social

Un’esigenza che si concretizzerà ancor i più nel prossimo futuro sarà quella dell’esperienza multisensoriale sui social.

Gli utenti saranno sempre più fan di attività che stimolino anche sensi come l’olfatto e il tatto. Ecco perché le aziende dovranno trovare un modo per rendere l’esperienza utente più immersiva.

Per ora, infatti, possiamo notare che i brand stanno puntando a creare esperienze che non coinvolgano solo l’aspetto visivo, ma piuttosto quello sonoro. Un esempio di questo trend potrebbero essere i podcast e il successo dei video ASMR.

La soluzione del Metaverso sul web nel 2023

Una soluzione alla necessità di sperimentare esperienze multisensoriali potrebbe essere ritrovata in un investimento sul Metaverso.

Attraverso questo “nuovo mondo”, i brand avranno la possibilità di cogliere nuove e più interattive opportunità per far crescere il proprio business spingendosi fino ai nuovi confini della tecnologia.

Senz’altro una strategia che sta spopolando sul Metaverso è quella della gamification. Tuttavia, nel prossimo futuro, con l’evoluzione dell’intelligenza artificiale, si potrà pensare di prevedere esperienze sempre più immersive e simili alla vita reale.

Maggiore attenzione al tema della sostenibilità

Non stupisce che una delle parole chiave quando si parla di trend del web nel 2023 sia proprio “sostenibilità“. Questo concetto, infatti, interessa e preoccupa un gran numero di utenti che sono molto propensi a far sentire la propria voce e condividere la propria opinione online.

Questo fenomeno, nel 2023, si ingigantirà ancora di più e per la community dei vari brand diventerà molto più importante ricevere messaggi dedicati a questo tema.

Il compito delle aziende, in questo contesto, sarà quello di adeguarsi alle innovazioni più sostenibili in modo da essere sempre al passo con i tempi e da guadagnare un punto in più rispetto ai competitors.

Una customer experience fondata sui social

I tradizionali servizi di supporto dedicati ai clienti, caratterizzati da lunghe attese e musichette fastidiose, dovranno essere completamente eliminati.

Gli utenti hanno sempre più bisogno di un’assistenza immediata e concreta. Ecco perché le aziende devono immediatamente ricorrere a soluzioni più personalizzate per ogni cliente.

I social media in questo contesto giocheranno un ruolo chiave e saranno i protagonisti indiscussi della customer experience. Instaurare un rapporto diretto con gli utenti farà sì che questi ultimi valutino il brand in modo molto più positivo.

Addio alle buyer personas

Negli ultimi anni, anche il consumatore si è evoluto talmente tanto da essere diventato ancora più mutevole. Questo fenomeno ha fatto in modo che crollasse la fiducia nella strategia incentrata sull’individuazione delle buyer personas.

La personalizzazione pensata per ogni singolo utente, oltre ad essere un dispendio troppo grande di energie, diventerà anche un’attività alquanto inutile.

Secondo Talkwalker le aziende faranno meglio ad analizzare l’ecosistema che gira intorno ai propri clienti per creare delle community fidelizzate.

Con la realizzazione di questi gruppi, i brand avranno la possibilità di dare spazio alle idee e alle necessità del proprio target e, di conseguenza, avranno il vantaggio di offrire prodotti e servizi completamente in linea con le esigenze dei proprio clienti, aumentando così le revenue e la notorietà.

Insomma, i cambiamenti del web nel 2023 sembrano essere abbastanza plausibili se riflettiamo sui fenomeni che si stanno diffondendo online negli ultimi periodi. Non ci resta che aspettare per vivere o meno l’avverarsi di queste “predizioni”.

L'INNOVATIVA ED EFFICACE METODOLOGIA DIDATTICA DELLA DIGITAL SCHOOL DI ECAMPUS PREVEDE

INSEGNAMENTI FULL-ONLINE
con materiali sempre disponibili

INSEGNAMENTI VIA WEBINAR
su argomenti specifici (formula weekend)

WORKSHOP IN PRESENZA
esperienze concrete e laboratori pratici (opzionali)

TUTORSHIP
supporto allo studio e alla crescita professionale

TIROCINIO FORMATIVO
in aziende selezionate e convenzionate