L’impatto di Internet sul marketing (pt.2)

Il Web Marketing si sviluppa nel “periodo di transizione sul web da pagine statiche a pagine o siti con un elevato livello di interazione con l’utente” 10 , detto Web 2.0.
Proprio grazie alla sempre maggiore interazione che si genera online è diventato importante analizzare e misurare le performance delle nostre piattaforme, per riuscire a capire chi visita o ha visitato il sito, quando e per quanto tempo dura la navigazione, cosa viene ricercato. Questo tipo di analisi viene svolta tramite strumenti di tracciamento, come Google Analytics, che colleziona i dati attraverso i cookie, ovvero dei file di testo depositati sul dispositivo utilizzato durante la navigazione. In questo caso sarebbe più opportuno parlare di Web Analytics.
Tra le attività riconducibili al Web Marketing il Search Engine Marketing (SEM) è probabilmente la più utilizzata, perché comprende le pratiche per aumentare la visibilità e la rintracciabilità di un sito web con l’uso dei motori di ricerca. Infatti, è suddiviso in Search Engine Optimization (SEO), vale a dire l’aumento del traffico attraverso una
serie di attività gratuite finalizzate a migliorare il posizionamento del sito sui motori di ricerca in base a determinate parole chiave e la Search Engine Advertising (SEA), ossia la pubblicità a pagamento tramite l’utilizzo di strumenti come Google Ads, definita anche Pay-per-Click. Comprende anche la pratica del retargeting, una pubblicità online
indirizzata ai consumatori in base al loro precedente comportamento su Internet.

Le diverse faccettature del web marketing

Permette quindi di rintracciare un utente dopo che ha effettuato una determinata azione sul sito preso in esame per stimolarlo a compiere una seconda azione, di solito incentivandolo a completare l’acquisto.
Quando si decide di collaborare con gli influencer sui social network o sui blog si parla di Influencer Marketing. Le aziende fanno solitamente affidamento su questo tipo di comunicazione per implementare l’utilizzo delle tecniche di Referral Marketing ideate per invogliare i consumatori a diventare dei promotori del brand nei confronti di amici e partenti in cambio di un beneficio: uno sconto o un omaggio.

Molto simile è l’Affiliate Marketing, lo strumento attraverso cui un affiliato promuove un prodotto sui canali digitali indirizzando il traffico verso di esso attraverso un link.
Se gli utenti cliccano sul link e finalizzano l’acquisto sul sito del produttore, l’affiliato riceve una commissione sulla vendita.
Prima della nascita dell’Influencer Marketing sono nate le Digital PR, ossia le Public Relationship volte a promuovere prodotti, servizi, progetti o eventi di un’organizzazione attraverso relazioni digitali.
Il Content Marketing è una categoria del Web Marketing basato su attività di creazione e di distribuzione di contenuti di valore per l’utente con l’obiettivo di informare, coinvolgere e aumentare l’interesse nei confronti dell’azienda e dei suoi prodotti o servizi. Cataloghi online, infografiche, guide, podcast o ebook possono essere utilizzati come ringraziamento da inviare ad esempio quando un utente si iscrive ad una newsletter.
I contenuti di valore servono per distinguersi dai concorrenti ed essere originali. Per creare engagement grazie ai contenuti bisogna puntare su quattro fattori: l’utilità, lo storytelling attraverso la creazione di una storia avvincente per generare attenzione ed interazione, le emozioni per rendere i contenuti appassionanti e suggestivi, infine, la
riprova sociale ha lo scopo di consolidare l’immagine aziendale.
Bisogna mostrare al target il vantaggio offerto dal prodotto o servizio pubblicizzato.

La Lead Generation è una categoria del Web Marketing molto utilizzata nel mercato business-to-business per acquisire e generare una lista di contatti realmente interessati alle attività svolte da un’azienda. Consente di aumentare il traffico verso il sito web, costruire un rapporto di fiducia con gli utenti e catturare il loro interesse prima di contattarli per la vendita facendo leva sui Lead Magnet, ossia contenuti di valore forniti gratuitamente quando l’utente compie una determinata azione sul sito. Di solito si utilizzano dei form da compilare per ricevere in cambio delle informazioni o per essere ricontattati dall’azienda. Il Lead Magnet ideale deve essere di buona qualità e valutato in base al settore e al target di riferimento per creare qualcosa che sia veramente utile e
che abbia un valore.
Il Web Marketing è una strategia in continua evoluzione, proprio come lo è Internet, caratterizzato da algoritmi sempre più sofisticati e mirati. Non è detto che le attività precedentemente descritte saranno valide nei prossimi anni, potrebbero essere affiancate a pratiche più innovative o non saranno più valide. L’aggiornamento costante consente di avere una visione completa dei trend del momento per realizzare una strategia online efficace e di qualità.
Tra le tecnologie da monitorare per i prossimi anni bisogna tener presente che la realtà aumentata e la realtà virtuale si stanno evolvendo molto velocemente. Anche i chatbot potranno avere un ruolo chiave nello sviluppo del Web Marketing, trattandosi di un primo esempio di intelligenza artificiale sempre più visibile sui siti web.
L’importante è non continuare ad utilizzare le stesse strategie ignorando i cambiamenti del contesto. Sperimentare è la chiave per il successo e sbagliare fa parte dell’apprendimento. Non esiste una strategia migliore delle altre, però esistono delle attività che permettono in un determinato momento di conseguire ottimi risultati.

di Francesca Leveni

Master Digital Marketing Specialist

L'INNOVATIVA ED EFFICACE METODOLOGIA DIDATTICA DELLA DIGITAL SCHOOL DI ECAMPUS PREVEDE

INSEGNAMENTI FULL-ONLINE
con materiali sempre disponibili

INSEGNAMENTI VIA WEBINAR
su argomenti specifici (formula weekend)

WORKSHOP IN PRESENZA
esperienze concrete e laboratori pratici (opzionali)

TUTORSHIP
supporto allo studio e alla crescita professionale

TIROCINIO FORMATIVO
in aziende selezionate e convenzionate