Scrittura SEO cos’è e cosa serve

La scrittura SEO è una tecnica di scrittura che consente di produrre testi ottimizzati in grado di soddisfare i bisogni degli utenti su Internet, e allo stesso tempo di mettere delle basi solide per un buon posizionamento sui motori di ricerca.

L’attività del copywriting ricopre uno dei ruoli più importanti per il successo di una strategia di marketing efficace. Infatti chi ha come scopo quello di riuscire a portare maggiore traffico sul proprio sito senza pagare in pubblicità, deve sapere come e quanto sia importante realizzare ottimi contenuti per essere ben posizionati e apparire nei primi risultati della SERP (Search engine results page).
Contenuti efficienti e di qualità sono il motivo per cui gli le persone ci cercano e tornano a visitarci, ma soprattutto sono la cosa più importante che Google analizza per posizionare il nostro sito nei primi risultati.
I motori di ricerca come Google, infatti, utilizzano dei software-bot intelligenti, chiamati spider, programmati per scansionare e indicizzare tutte le pagine nuove o aggiornate nel web, per poi premiare quelle migliori.
Pagine con testi copiati e non originali invece vengono penalizzate col rischio di risultare invisibili.
Un SEO copywriter di successo deve essere in grado di abbinare il bisogno d’informazione degli utenti con la produzione di contenuti originali e soddisfacenti che rispettino i meccanismi di indicizzazione e posizionamento delle tecniche SEO (contenuti SEO friendly).
L’utilizzo di solo queste tecniche però non basta, è altrettanto importante il fatto di scrivere testi realizzati correttamente dal punto di vista grammaticale e della sintassi per trasmettere maggiore professionalità e fiducia nei confronti degli utenti quando entreranno in contatto con noi.

Studio e analisi delle keyword

Alla base di una buona Scrittura SEO c’è un passaggio che non può essere trascurato se vogliamo realizzare testi ad hoc, ovvero lo studio, l’analisi e la scelta delle keyword (parole chiave).
Una keyword, nello specifico, è quel termine che l’utente inserisce nella barra di ricerca di Google.
Quando le persone navigano su internet per cercare le informazioni che gli servono, di servizi o prodotti ad esempio, inseriscono delle parole chiave, con cui il motore di ricerca, sulla base dei criteri dell’algoritmo, inizia una selezione dettagliata delle pagine, finalizzata a trovare quelle migliori, per poi mostrarle sulla SERP in un ordine che
rispecchia la pertinenza della query inserita dall’utente.
Per scrivere con successo articoli o testi capaci di portare traffico ai nostri blog, è fondamentale identificare e scegliere sin da subito le parole chiave e le domande che le persone si pongono riguardo l’argomento che vogliamo trattare.
Quando cerchiamo le keyword più adatte per i nostri contenuti, va tenuto a mente che non sempre le migliori sono quelle con volume di ricerca maggiori, perché allo stesso tempo potrebbero essere le più utilizzate dai competitor e quindi è più difficile per noi portare traffico sul nostro sito.
Se già in molti stanno utilizzando una parole chiave, sceglierla come Keyword principale del nostro contenuto risulterà sfavorevole ai fini della nostra strategia, soprattutto se siamo all’inizio, dove è difficile lottare con la concorrenza per riuscire ad essere presente nei primi risultati della SERP.
A tal proposito è consigliata una strategia di ricerca con parole chiave a coda lunga, le cosi dette long tail keyword, cioè composte da più parole.
Scegliere le long tail keywod potrebbe risultare la mossa migliore, perché nonostante da una parte ci penalizzano parzialmente il volume delle ricerche, dall’altra ci garantiscono meno concorrenza e di “mirare” con maggior precisione un pubblico più interessato, cioè con un tasso di conversione maggiore.

Strumenti per la ricerca di Keyword

Per la riuscita di una ricerca approfondita, e ottenere i dati per la scelta delle parole chiave giuste per noi, abbiamo a disposizione l’aiuto di alcuni strumenti (tool).

  • Ubersuggest di Nail Patel:

Un tool tanto semplice da utilizzare quanto utile. Con la ricerca di uno specifica parola, Suggest ci restituisce come risultato una serie di parole correlate, da cui potremo prendere spunto per la realizzazione dei nostri contenuti.
Inoltre ci mostra quali sono le pagine dei competitor meglio posizionate nell’indice di Google per quella determinata keyword.

  • Answerthepublic

Answerthepublic è anch’esso uno tool molto interessante, grazie al quale, con l’inserimento una determinata parola chiave possiamo identificarne quali sono le query con cui il pubblico interroga Google quando cerca un’informazione con quella keyword.

  • SemRush

SemRush e SEOZoom sono altri due strumenti con cui abbiamo la possibilità di identificare le parole chiave che hanno un maggior numero di ricerche mensili e di scoprirne il livello di difficoltà, secondo il numero di competitor che le stanno utilizzando ed entrambi ci permettono di trovare anche le parole correlate o sinonimi, utili per
rendere i nostri contenuti ancora più ricchi di valore.
Inoltre SEOZoom è in grado di supportarci anche durante la creazione di contenuti e di visualizzare lo stato del loro punteggio di indicizzazione per i motori di ricerca.

di Simone Zanzottera

Master Digital Marketing Specialist

L'INNOVATIVA ED EFFICACE METODOLOGIA DIDATTICA DELLA DIGITAL SCHOOL DI ECAMPUS PREVEDE

INSEGNAMENTI FULL-ONLINE
con materiali sempre disponibili

INSEGNAMENTI VIA WEBINAR
su argomenti specifici (formula weekend)

WORKSHOP IN PRESENZA
esperienze concrete e laboratori pratici (opzionali)

TUTORSHIP
supporto allo studio e alla crescita professionale

TIROCINIO FORMATIVO
in aziende selezionate e convenzionate